hotelsolanas.info@gmail.com           +39 070 2355087

Regole sulla disciplina della prenotazione alberghiera

I. Prestazione alberghiera e convenzione di pensione
La prestazione alberghiera è intesa quale fornitura dei servizi di alloggio e prima colazione.
La pensione è una convenzione particolare, a richiesta del cliente, per la fornitura dell’alloggio e dei pasti, per la quale viene stabilito un prezzo forfetario.

II. Prenotazione
Le camere prenotate che il cliente si impegna ad occupare sono a sua disposizione dalle ore 14:00 del giorno di arrivo alle ore 11:00 del giorno di partenza, rispettivamente indicati nella prenotazione, salvo patto contrario.
Il cliente che ha prenotato le camere è atteso fino alle ore 20:00 del giorno di arrivo, salvo comunicazioni diverse da parte del cliente. Trascorsi i suddetti termini, in difetto dell’arrivo o di comunicazione da parte del cliente, l’albergatore e in diritto di disporre delle camere.

III. Prenotazioni Standard con Acconto/Caparra
Salvo diverso accordo tra le parti, l’acconto/caparra non è inferiore all’equivalente del 30% del totale del soggiorno globale. Il cliente perde la caparra quando non da seguito alla prenotazione e quindi non si presenta all’albergo per occupare i locali che gli erano stati assegnati.
Nel caso di ritardato arrivo rispetto alla data indicata nella prenotazione il cliente è tenuto a pagare l’importo complessivo dei servizi prenotati che gli sono stati riservati.
Nel caso di disdetta del contratto da parte del cliente prima dell’arrivo si applicano le seguenti clausole:
1. In caso di disdetta comunicata almeno 30 giorni prima dalla data di arrivo prevista per il soggiorno, la caparra/acconto verrà rimborsata completamente trattenendo Euro 30,00 quale spese di istruttoria pratica – il rimborso non è applicabile in caso di camera non rimborsabile;
2. In caso di disdetta comunicata con almeno 15 giorni di anticipo sulla data di arrivo prevista, la caparra potrà essere recuperata dal cliente entro l’anno solare dalla disdetta per un altro soggiorno di pari durata da concordarsi con l’albergatore, ma con tariffe correnti nel periodo scelto comprese quelle eventuali di altre offerte in corso;
3. Per disdette comunicate successivamente la caparra verrà interamente trattenuta;
4. In caso di partenza anticipata, sarà addebitato il costo della camera per tutti i giorni prenotati e non fruiti.

IV. Prenotazioni Standard con Carta di Credito
1. Per le prenotazioni annullate durante i 14 giorni che precedono la data d’arrivo in giugno, luglio, agosto e settembre e 7 giorni negli altri mesi, in caso di mancato arrivo e per eventuali partenze anticipate, sarà trattenuta, con prelievo dalla carta di credito, oltre le spese amministrative pari al 2% della somma da prelevare, una penale pari alla tariffa di solo pernottamento per i giorni prenotati.
2. In caso di partenza anticipata, sarà addebitato il costo della camera per tutti i giorni rimanenti e non fruiti. La penale non sarà applicata, a discrezione dell’albergatore, se il cliente effettuerà un soggiorno pari o superiore al convenuto entro l’anno solare dalla disdetta, per un periodo da concordarsi con l’albergatore stesso e alle tariffe correnti nel periodo scelto comprese quelle eventuali di altre offerte in corso.
Qualora il cliente arrivi in ritardo è tenuto a pagare comunque per i servizi prenotati anche se non usufruiti, salvo indicazioni differenti da parte dell’albergatore. Quando il soggiorno del cliente è stato inferiore a quello prenotato, l’albergatore può annullare le eventuali facilitazioni accordate e, ove il soggiorno sia stato inferiore ai tre giorni, pretendere il pagamento delle prestazioni effettuate in base ai prezzi alla carta. A risarcimento del danno procurato al gestore il cliente è tenuto a versare una penalità pari a tre volte il prezzo della camera, oltre al pagamento dei servizi fruiti.

V. Prenotazioni per Offerte Speciali e Offerte Personalizzate
Fare riferimento alle condizioni allegate ad ogni offerta specifica se la garanzia e stata inoltrata tramite i dati della carta di credito.
Per acconti inviati in denaro, saranno applicate le seguenti regole:
1. In caso di disdetta comunicata con almeno 30 giorni di anticipo sulla data di arrivo prevista, la caparra potrà essere recuperata dal cliente entro l’anno solare dalla disdetta per un altro soggiorno in un altro periodo, da concordarsi con l’albergatore, ma con tariffe correnti nel periodo scelto comprese quelle eventuali di altre offerte in corso.
2. Per disdette comunicate successivamente l’acconto versato verrà interamente trattenuto;
3. In caso di partenza anticipata, sarà addebitato il costo della camera per tutti i giorni prenotati e non fruiti.

VI. Pagamento
Il saldo della camera deve essere effettuato all’arrivo in albergo del cliente o entro le 24 h dallo stesso.
Deve essere cura del cliente informarsi al momento della prenotazione, di quali mezzi di pagamento, oltre ai contanti, sono accettati dall’albergo.
Il conto può anche essere parziale, ed in questo caso dovrà comprendere solo i giorni che il cliente ha già trascorso in albergo. Le tariffe sono espresse in moneta EURO . Nel caso di pagamenti in valuta diversa dall’EURO, il cliente deve sostenere i costi di cambio di valuta tenendo conto del prezzo della moneta nei mercati internazionali e, a seconda del caso, altri criteri aggiuntivi, come le spese di gestione cambio valuta.

VII. Pasti compresi nel trattamento di pensione
Salvo speciale convenzione, si intendono, per pasti, la prima colazione, il pranzo e la cena, con esclusione delle bevande e di tutto ciò che non è previsto nella lista del giorno. L’albergatore non è tenuto a somministrare i pasti fuori degli orari e dei locali previsti, salvo diversi accordi tra le parti.
Il prezzo dei servizi di ospitalità comprende l’uso delle attrezzature e delle dotazioni ordinarie delle camere , nonché dei servizi generali della struttura ricettiva, tasse e servizi inclusi.
Costituiscono servizi e attrezzature extra e danno luogo ad una applicazione di un prezzo supplementare (che deve essere indicato nella “Comunicazione prezzi” e comunicato preventivamente al cliente) i servizi e le attrezzature che il cliente può chiedere di utilizzare facoltativamente.
Di norma costituiscono extra:
– il consumo dei prodotti del bar e del frigo-bar;
– i pasti non compresi nel trattamento di pensione e mezza pensione;
– la prima colazione se non e compresa nel prezzo del pernottamento;
– le bevande;
– il servizio per il consumo di cibi e bevande portate dal cliente;
– le telefonate;
– i letti aggiunti nelle camere alla dotazione standard della camera.

VIII. Servizi non consumati in albergo
Se viene concordato il trattamento di pensione, per i servizi non consumati in albergo non viene riconosciuto alcun rimborso, ne compensazione, anche se le assenze del cliente siano state preannunciate, salvo diverso accordo tra le parti.

IX. Cibi e bevande portati dal cliente
L’albergatore ha il diritto di esigere il pagamento del servizio previsto nel listino prezzi, per cibi e bevande portate dal cliente e consumati in albergo.

X. Divieti vari
E’ vietato l’uso di ferri da stiro e di apparecchiature per la cottura dei cibi di ogni tipo. E’, altresì, vietato lavare indumenti e gettare rifiuti nel lavabo e negli altri servizi igienici.

XI. Rumori anormali
La direzione dell’albergo può chiedere la cessazione o l’attenuazione dei rumori anormali che possono disturbare la clientela, compresi quelli derivanti dall’uso di apparecchi radio, televisori o strumenti musicali. Il cliente è tenuto ad aderire all’invito rivoltogli.

XII. Animali
Il cliente non può condurre animali in albergo, salvo preventivo accordo con la direzione, la quale ha la facoltà di acconsentire determinandone le modalità.

XIII. Infrazione al buon costume
Qualsiasi infrazione al buon costume da diritto all’albergatore di recedere dal contratto in corso.

XIV. Persone non alloggiate nell’albergo
Il cliente non ha facoltà di fare accedere alla propria camera persone non alloggiate nell’albergo, salvo esplicito consenso della direzione.

Sito web realizzato da CodiceClick powered by AmicHotel